Consultazione pareri



DETTAGLIO QUESITO
Quesito del Servizio Supporto Giuridico
Codice identificativo: 2047
Data ricezione: 12/06/2023
 
Argomento: Altro
 
Oggetto: ASSOLVIMENTO IMPOSTA DI BOLLO AI SENSI DELL'ART. 18.10 DEL D.LGS. 36/2023
Quesito:

Richiamato l’art. 18, co. 10, del D.Lgs. 36/2023, nella parte in cui prevede che “Con la tabella di cui all'allegato I.4 al codice è individuato il valore dell'imposta di bollo che l'appaltatore assolve una tantum al momento della stipula del contratto (…)”, si chiede di chiarire se tale assolvimento sia necessario anche allorquando la stipula del contratto avvenga mediante corrispondenza secondo l'uso commerciale.

 
Risposta:

Con riferimento al quesito posto, sulla scorta di una prima lettura dell’art. 18 del D. Lgs. n. 36/2023, sembrerebbe preferibile pervenire a una lettura coordinata dei commi 1 e 10, con la conseguenza di ritenere applicabile la previsione in ordine all’assolvimento dell’imposta di bollo anche quando la stipula del contratto avvenga mediante corrispondenza secondo l’uso commerciale. In termini analoghi depone l’interpello n. 954-15/2017 dell’Agenzia delle Entrate.

 

Indietro
logo

Ministero delle infrastrutture e della mobilit sostenibili

Dipartimento per le opere pubbliche, le risorse umane e strumentali
Direzione generale per la regolazione dei contratti pubblici e la vigilanza sulle grandi opere

torna all'inizio del contenuto