Consultazione pareri

DETTAGLIO QUESITO

Quesito del Servizio Supporto Giuridico
Codice identificativo: 1382
Data ricezione: 23/06/2022
 
Argomento: Anticipazione del prezzo
 
Oggetto: anticipazione del prezzo ai sensi art 35 comma 18 del codice appalti
Quesito:

In ordine all’anticipazione del prezzo di cui all’art. 35, comma 18, del codice degli appalti si pongono i seguenti quesiti: 1) Nel caso di un appalto pluriennale di un servizio ( durata cinque anni) l’anticipazione va calcolata sull’importo totale del contratto o sull’importo annuale? 2) Qualora l’anticipazione si possa concedere con riferimento all’importo annuale del contratto, la stessa va corrisposta per ogni singola annualità o solo con riferimento alla prima? 3) Le modalità di recupero dell’anticipazione sono stabilite dalla stazione appaltante in totale autonoma, senza possibilità di sindacatura da parte dell’appaltatore?

 
Risposta:

In merito al primo e al secondo quesito, si rappresenta che l’art. 35, comma 18 del D.Lgs. 50/2016 ss.mm.ii. prevede che l'importo dell'anticipazione del prezzo venga calcolato sull’intero valore del contratto di appalto e che venga corrisposta all'appaltatore entro quindici giorni dall'effettivo inizio della prestazione. Con riguardo al terzo quesito posto, si rappresenta che l’indicato comma 18 prevede che l'importo della garanzia viene gradualmente ed automaticamente ridotto nel corso della prestazione, in rapporto al progressivo recupero dell'anticipazione da parte della Stazione Appaltante. Inoltre il beneficiario decade dall'anticipazione, con obbligo di restituzione, se l'esecuzione della prestazione non procede, per ritardi a lui imputabili, secondo i tempi contrattuali. Dunque l’anticipazione erogata ai sensi dell’indicato comma 18 viene recuperata dalla Stazione appaltante mediante compensazione sui pagamenti successivi fino alla concorrenza dell’importo dell’anticipazione. A tal fine si suggerisce di prevedere nel dettaglio la misura di recupero e l’arco temporale in rapporto a quanto riportato nelle modalità di fatturazione. Si evidenzia che in ciascuna fattura l’appaltatore è tenuto ad evidenziare, in riduzione dell’imponibile, l’importo dell’anticipazione da recuperare, in modo da consentire la graduale ed automatica diminuzione dell’importo della garanzia nel corso di esecuzione delle prestazioni, in rapporto al progressivo recupero dell'anticipazione.

 

Indietro
logo

Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili

Dipartimento per le opere pubbliche, le risorse umane e strumentali
Direzione generale per la regolazione dei contratti pubblici e la vigilanza sulle grandi opere

torna all'inizio del contenuto